Time for a Change.. Part 1

Bentornati a tutti con un nuovo post!
Come sempre ho tante cose da dirvi, un sacco di novità e forse questo post sarà anche quello più..stravolgente(?) diciamo ahah
Se ci avete fatto caso, alla fine dell’ultimo post avevo scritto che mi ero messo nei casini, beh si infatti tutta la fine del mese di Aprile e la prima settimana di Maggio sono stati momenti decisivi per me. Stavo per cambiare famiglia! Non ce la facevo più a stare in quella casa, io e la mamma ospitante non andavamo d’accordo proprio per nulla and too much BS was going on. Quindi dopo averne parlato con la coordinatrice locale la quale mi dava pieno appoggio, ho cominciato a dare una mano nella ricerca di una nuova Host-Family chiedendo a tutti quelli che conoscevo se avessero potuto ospitarmi per questo ultimo mese, mi sarei adattato davvero a tutto. Chiedevo e chiedevo, avevo almeno due famiglie in forse ma a me serviva una certezza e mi serviva subito. Mi ricordo poi che il mese precedente avevo aiutato Luisa a cambiare famiglia ed avevo parlato con la mia insegnante di Spagnolo e lei era davvero disposta ad ospitarla all’istante, quindi sperando in lei, chiedo e subito dice di si chiedendomi i contatti della mia coordinatrice per poter iniziare al più presto il trasferimento. Io avevo già cominciato a fare le valigie esattamente la sera dopo essere tornato a casa dalla chiesa dei ragazzi(27 Aprile), dopo qualche giorno di attesa per far compilare tutte le carte necessarie al mio spostamento, ecco che il 4 Maggio di pomeriggio la mia coordinatrice mi viene a prendere per portarmi nella mia nuova casa. A questo punto quella che ora è la mia ex-HostFam aveva capito che me ne stavo andando, lo erano venuti a sapere praticamente il giorno prima, quando io avevo le valigie pronte già almeno una settimana prima(mi è stato detto di fare così, di non dire nulla, non era un mio compito parlare in quel caso).

Finalmente me ne vado, la mia nuova casa questa volta è proprio in città! Un bel cambiamento eh ahah dal vivere in un paesino molto country al vivere in città quasi sotto ad un grattacielo è stata una cosa bellissima! La prima cosa che m’ha fatto sorridere erano i marciapiedi, c’erano i marciapiedi!!!! Non ne vedevo uno da mesi, finalmente sarei potuto uscire di casa semplicemente camminando senza dover aspettare qualcuno con la macchina. La nuova HostMom già la conoscevo da tempo, ero infatti in Spagnolo liv.3 nel primo semestre e poi nella classe AP nel secondo semestre. Già la prima sera che ho passato con loro è stata tutta una cosa diversa, ha cucinato lei dato che è molto brava ed era ottimo! La casa è stupenda, costruita nel 1897 ed in seguito ristrutturata, io ho la mia camera ed il mio bagno connesso..è un sogno ahaha
Il mio HostDad è una persona fantastica, abbiamo tantissime cose in comune ed è sempre disposto ad aiutarmi in qualsiasi cosa.
Caro lettore, se sei un Exchange Student ora mentre leggi questo post e non ti trovi bene con la tua family attuale, fidati di me e cambia subito e non fare il testardo come ho fatto io perché non porta a nulla. Prova a risolvere i conflitti tra te e i tuoi Host Parents, ma se vedi che dopo un paio di volte non funziona, cambia famiglia, fatti aiutare dalla tua coordinatrice locale e trova un’altra famiglia il prima possibile così da non sprecare tempo!

La scuola prosegue ed ora non devo più prendere il bus dato che vengo direttamente in macchina anche perchè i pullman non arrivano così lontano dalla scuola, non fino a dove vivo io. Con il cambio famiglia, anche alcune regole sono cambiate ed una soprattutto si è annullata. Vi ricordate che nel post che ho pubblicato riguardante il mio diciottesimo compleanno sono stato molto vago nel citare una persona?(18thBday, Prom and much more!) ed anche nel post precedente quelle ultime foto insieme ad una ragazza?
A riguardo dovrei fare un post a parte perchè è davvero una storia molto lunga ma cercherò di fare un piccolo riassunto qui dentro.
Nel secondo semestre è arrivata una ragazza italiana, Federica era nel mio stesso paesino e quindi nella stessa scuola. Abbiamo subito legato molto, ma poco dopo a causa di un malinteso siamo stati divisi e la mia ex HostMom ci ha tolto il permesso di vederci in qualsiasi modo, di scriverci, e qualsiasi cosa..dovevamo essere estranei anche a scuola pur avendo una classe insieme. Era davvero strano e difficile, e voi mi direte: “ma scusa, a scuola la madre non ti può vedere, perchè non vi vedevate lo stesso voi due?” vi dico che c’erano pure delle ragazzine che avrebbero potuto fare la spia. Comunque, passano mesi in cui non ci siamo visti ma appena cambio famiglia la regola si annulla e possiamo tornare a vederci di nuovo!

Ritornando alla famiglia.. una delle prime cose che abbiamo fatto insieme è stata andare da Starbucks ahaha cosa che ho scoperto essere poi nell’ordinario. Mi sono preso uno s’mores frappuccino, era buonissimo!!20160506_165347

Nei giorni seguenti la mia famiglia ospitante mi ha poi portato a vedere uno show di mongolfiere ed è stata una cosa fantastica!! Non mi era mai capitato di vederne una di persona e qui ho potuto vedere tutto il processo, da quando sono ancora distese a terra a quando si alzano in cielo.

Questo slideshow richiede JavaScript.

E’ stata una giornata assolutamente fantastica come anche quella successiva, infatti siamo andati a Gulf Shores ed Orange Beach due delle spiagge più belle di tutto il sud. La sabbia era bianchissima ed il mare limpido, vi lascio le foto che si spiegano da sole.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Dopo queste giornate piene di cose da fare e quindi molto intense, torniamo a scuola(come se la scuola fosse uno stress ahaha). Vi lascio un paio di foto se mi promettete che non guardate la mia faccia molto spastica. La prima è con Federica alla fine dell’ora d’Inglese mentre la seconda eravamo nell’ora di tiro con l’arco e dato che non stavamo tirando ci siamo messi a giocare a carte, noi 4 Exchange Student(Italy, Spain and Japan) più un’infiltrato a caso che però è americano.

Siamo arrivati al 13 Maggio e in città c’è un evento che si ripete ogni secondo venerdì del mese ed è L’Art Walk. Si svolge di sera ed in pratica le strade vengono chiuse e tutti gli artisti scendono in strada, i negozi aprono le porte ed espongono fuori i loro prodotti. Ci sono pittori che dipingono al momento, gruppi che cantano e un sacco di persone che camminano per queste strade.. così io e Federica, dato che in città ci sono i marciapiedi, camminiamo e raggiungiamo il posto e le mostro anche un po la città(da ricordare che ero lì da soltanto una settimana). Lei mi aveva confidato che avrebbe tanto voluto mangiare un Kebab(una Bolognese che vuole un Kebab.. bah ahaha) allora riesco a trovare un Kebabbaro in città e dato che anche io ne avevo voglia siamo andati lì a mangiare.
P.s. lì non lo chiamavano Kebab, ma era Gyro e non chiedetemi il perchè!
P.s.s sul muro c’era appesa una foto di Adam Richman, quello di Man Vs. Food, era stato lì!
Il giorno dopo invece mi sono infiltrato al meeting finale degli studenti di EF anche se io sono con WEP, ma vabbè ahaha tutti loro erano con EF quindi è andata così e ho fatto nuove conoscenze!

Questo slideshow richiede JavaScript.

Beh, ho ancora un sacco di cose da dirvi, ma data la lunghezza di questo post concludo qui e vi aspetto quindi nel prossimo post!
See you later!!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...